index

Claudio Ambrosini



Claudio Ambrosini (Venezia, 9 aprile 1948) è un compositore e direttore d'orchestra italiano. Ha studiato lingue e letterature straniere all'Università di Milano, dove si è laureato nel 1972. Ha poi studiato musica elettronica sotto la guida di Alvise Vidolin al conservatorio di Venezia tra il 1972 e il 1975. Ha vinto nel 1985 il Prix de Rome e l'anno seguente ha rappresentato l' Italia all' International Rostrum of Composers dell'UNESCO. Ha ricevuto commissioni dalla RAI, dalla WDR, dal Governo francese, dal Teatro La Fenice di Venezia e altre istituzioni. Nel 2007, in occasione del 51 Festival Internazionale di Musica Contemporanea, ha vinto il Leone d'oro alla musica del presente.
Dal 1976 lavora al Centro per la Sonologia Computazionale di Padova e nel 1979 ha fondato l' Ex Novo Ensemble di Venezia, che si dedica all'esecuzione di musica contemporanea. Nel 1983 ha fondato il Centro Internazionale per la Ricerca Strumentale, di cui è ancora attualmente direttore.

Opere principali



•Canzone curva, detta dell'occhiolino per chitarra (1972)
•Arie e danze per chitarra (1976)
•Uno e Trino per flauto, oboe e clarinetto amplificato (1979)
•Icarosper violino solo (1981)
•A guisa d'un arcier presto soriano per flauto solo (1981)
•Grande ballo futurista per pianoforte verticale (1982)
•Orfeo l'ennesimo, opera in 1 atto su testo di Carlo d'Altilia (1984)
•Doppio concerto grosso per grande orchestra (1987)
•Il satellite sereno per strumenti e nastro magnetico (1989)
•Canzoniere ballato, balletto in due atti su testi di Giorgio Baffo, Yves Bonnefoy e fonti anonime (1991)
•Acrobata, su testo di Edoardo Sanguineti, per quattro voci miste (1997)
•Ostinato rampante per orchestra (1997)
•Pandora librante balletto su testi di Lucrezio, Anonimo italiano del XIII secolo e Cecco Angiolieri (1997)
•Ciaccona per pianoforte (1998)
•Big Bang Circus (Piccola storia dell'Universo), opera in 2 tempi, libretto proprio e di Sandro Cappelletto (2001-2002)
•Pausa irreale per grande orchestra (2004)
•Il suono e il suo doppio per violoncello solo (2004)




Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.