Possibili convivenze
index


Possibili convivenze volantino (1)
Possibili convivenze volantino




Possibili convivenze
Dialogo di forme - Contrasti cromatici





Nel già lungo curriculum artistico di Bonizza Modolo due percorsi linguistici fondamentali - incisione e pittura - hanno sviluppato nel tempo, e in modo quasi sincrono, esperienze parallele: più approfondita, forse anche per esigenze tecniche, la ricerca grafica e con esiti esemplarmente positivi; più libera, emotivamente coinvolgente e affidata a sapienze cromatiche l’esperienza pittorica che, specie nelle prove più recenti, si è attestata con risultati di sicuro interesse critico nella formulazione spaziale e compositiva. E’ ora tempo, a mio avviso, di correlare e comparare questi due percorsi paralleli, riconoscendone nella grafica tutte le valenze cromatico-espressive del bianco/nero e nella pittura tutte le componenti grafico-spaziali che sostengono il serrato colloquio del colore. Dialogo e confronto, quindi, non solo tra tecniche diverse ma tra emozioni, motivazioni, ragioni profonde al fare che nascono da una sola, medesima urgenza creativa.

Flavia Casagranda Luglio 2008


Bonizza Modolo, pittrice — incisore, nasce a Santa Lucia di Piave (Treviso) nel 1948. Figlia del pittore Bepi Modolo, frequenta la Scuola d’Arte e Mestieri di Vicenza diretta da Otello De Maria e partecipa nel contempo a vari concorsi come L'internazionale di pittura Italia-Francia e il Gran Premio Toscana, ricevendo significativi consensi. Parallelamente coltiva la sua formazione pittorica nello studio del padre con il quale svilupperà in seguito un importante rapporto di collaborazione nel settore della vetrata istoriata, unitamente ai fratelli Michela e Piero, e che la porterà ad essere presente con proprie opere in varie chiese del territorio nazionale. La sua esperienza incisoria è maturata alla Scuola Libera del Nudo presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, sotto la guida degli insegnanti Fantinato e Ferrara. Segue alla Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, i corsi di tecniche tradizionali e sperimentali di incisione con Riccardo Licata, i corsi del Libro d’Artista e seminari di tecnica Hayter con Hector Saunier. Approfondisce la tecnica dell’acquaforte, alla Scuola Internazionale di Grafica il Bisonte di Firenze. Dal 1993 frequenta i corsi di pittura dell’ Internationale Sommerakademie di Salisburgo. E’ membro dell’Associazione Incisori Veneti ed è inserita nel IV° e V° volume del Repertorio degli incisori italiani di Bagnacavallo. Risiede e lavora a Creazzo (Vicenza), in via A. Ferrarin n. 13, tel. 0444.520702 e-mail: bonizzamodolo@libero.it